Tag: realtà aumentata

Realtà aumentata

Dodici anni, ventiquattro mesi scanditi da date e da rituali provenienti da un universo impenetrabile, oscuro, quasi mistico direi, data l’insondabilità e l’imperscrutabilità delle leggi che lo governano.

Anni in cui la propria dimensione umana e spirituale è stata in balia dell’attesa trepidante e adrenalinica di una chiamata.
“Pronto? Parlo con il prof.Norziglia??”
“Si!! Salve…. ehmm…. buon giorno… mi dica!”
“Ehmm…. la chiamo dal comprensivo di Giustenice….. ci sarebbe una cattedra di venticinque minuti… su una prima…”
“Venticinque minuti??? Eh….non so….. mi sembrano un po pochini… mi scuso ma….”
“Non si preoccupi professore intanto io l’ho chiamata per sondare…. perche’ ne ho 12 prima di lei….”
“12???”
“Eh si…. ma mi scusi lei ha già ricevuto altre chiamate quest’anno??”
“veramente no..é la prima…”
“beh allora sarebbe già qualcosa…. io ci penserei poi mi dica …ci risentiamo..  la saluto..”
Chiamate che giungono improvvise, inaspettate.. nei momenti più particolari…
“Buongiorno!! Parlo con il prof.Norziglia?? La chiamo dalla scuola di Quincineto.. sarebbe interessato ad un posto a termine fino al 22 settembre??”
“buon…giorno..arf..arf..arf..mi scusi ..arf..arf..sono in parete…sul ..sul.. Cervino…non sò ..oggi non è il 20??”
“si certo!”
“ehm…. mi sembra un pò corto il contr….  ahhhhhhhhhhhiutooo…… puf”
Una vita appesa ad un campo di ricezione, quello del telefono, che determina orari e spostamenti…”Scusatemi ma non posso venire in barca ad osservare i beluga…là il telefono non prende eh… eh… e se mi dovesse chiamare una scuola….?
Stili di reclutamento a volte umani.. a volte non totalmente umani… anche innovativi però..
“pronto professore? le propongo il seguente spezzone orario! Un’ora a bormida, un’ora a Bistagno, due in località Tagliate dove avrebbe una multiclasse.. tre in uno.. e poi quattro ore a Varigotti e 11 minuti a Caso sopra Alassio.. Bene da ora lei ha 44 secondi per decidere!! Perche’ noi come comprensivo partecipiamo al progetto smart answers!!! Ottimizziamo cosi i tempi della segreteria e selezioniamo allo stesso tempo le capacità di problem solving dei docenti!! Vogliamo gente sveglia e al passo con i tempi che la modernità impone!”
Un futuro appeso ad un filo…. sottilissimo a volte…
“eh guardi davanti a lei c’è la professoressa Lupo… l’abbiamo contattata a fatica sà.. era in un rifugio in Val Venosta a quota 3880 metri!….eh.. può immaginare la comunicazione era veramente difficile …..ma siamo riusciti a sentirla.. ma ora la comunicazione è interrotta…ci ha mandato un sms che ci avrebbe contattato entro le 11 attraverso una complicat rete di ponti radio messi sù alla bene e meglio dai gestori del rifugio… eh è una donna eccezionale….non si ferma davanti a nulla….”
“Ehm…si..lo immagino…però io dovrei saperlo entro le 10 perchè devo dare una risposta perentoria ad un altro istituto…eh..”
“Su professore non ci crei problemi… a presto e in bocca al lupo per la cattedra…”
Scelte faticose messe in discussione dopo pochi secondi…
“Professore? Ci siamo sentiti prima si ricorda? Per quella cattedra completa a dieci minuti da casa sua….”
“Si certo che mi ricordo… ma l’avevate poi assegnata alla professoressa che mi precede in graduatoria…e cosi ho dovuto prendere uno spezzone di 6 ore a 96 chilometri da casa… eh ..dunque??”
“Dunque la prof. ha appena scoperto di essere incinta …..e la cattedra toccherebbe a lei!! Non è contento??  …Ah ..ma lei ha già accettato le 6 ore a Framura…. mi spiace..mi spiace tanto…